Autunno??? Un buon momento per imbiancare!!!

Stanchi di vedere i muri di casa vostra anneriti o ammuffiti?

Allora è arrivato il momento di imbiancare.

Pensate che il periodo migliore per farlo sia solo la primavera? Sbagliato, anche l’autunno, prima delle vacanze di Natale, è un periodo ottimale. In autunno se ci sono infiltrazioni di acqua o umidità, riesci a vederle facilmente. Questo consentirà a te (se ricorri al fai da te) o al professionista di individuare la causa e porvi rimedio “definitivamente”.

Definire l’imbiancatura fai da te, un lavoro piacevole, è azzardato. Ma se hai deciso di cimentarti allora devi necessariamente organizzarti. Una importante regola da osservare, per ottimizzare i tempi e non fare errori consiste nel procurarsi tutto ciò che serve per imbiancare, una buona dose di entusiasmo, tanta creatività, non scoraggiarsi ai primi intoppi, non avere paura di sporcare le mani e ahimè l’ambiente, tanto olio di gomito e naturalmente rimboccarsi le maniche.

Ora vi darò alcuni preziosi consigli, cari amici. Pronti?

Iniziamo l’opera!

Tour in colorificio a al centro commerciale.Settore bricolage, iniziate subito con carrello-spesal’acquisto dei prodotti per la preparazione, tipo: scotch di carta, teli di cellophan, carta vetrata di grana media e grana fine, un barattolino di stucco, una spatola anzi meglio due, un  pennello tondo, un pennello piatto, una pennellessa dritta o un rullo con apposita vaschetta e griglia, un manico di prolunga. Feltro gommato per coprire il pavimento.

A casa, preparate giornali o cartoni, una scala, una scopa e degli stracci. Ora scegliete il tipo di prodotto: ricordatevi che per alcuni tipi di pittura è necessario dare come prima mano un fondo.

Ora che avete comperato tutto l’occorrente, armatevi di quanto riportato sopra e siete pronti a realizzare la vostra opera.

Preparate bene le pareti.Questo è un passo fondamentale per la buona riuscita dei passaggi successivi. Pulite bene la superficie da imbiancare eliminando polvere, ragnatele e quant’altro. Eliminate crepe e buchi con lo stucco steso a spatola. Lasciatelo essiccare e livellatelo con la carta vetrata. Se sono presenti crepe profonde è meglio utilizzare una rete (sono vendute a rotolini) su cui applicherete lo stucco, questo eviterà il suo riformarsi. Se sono presenti macchie di muffa o segni di umidità, e bene ricercare la causa, altrimenti si riformeranno. Comunque, applicate sulle macchie un prodotto specifico.

Se il muro è nuovo o molto vecchio è necessario applicare un fissativo, per evitare che la vernice si sfarini.

Coprite tutti gli arredi. Meglio radunarli al centro della stanza e coprirli con i teli di cellophane o vecchie coperte. Coprite i pavimenti con feltro gommato o se preferite conprotezione-imbiancatura giornali o cartoni. Applicate lo scotch di carta su interruttori, prese, zoccolini, battiscopa, telai e maniglie di porte e finestre.

 

 

Ora potete finalmente dipingere. Diluite la pittura seguendo le istruzioni indicate, utilizzate un frullino da imbianchino, farete meno fatica e la vernice sarà più omogenea. Vi consiglio di non iniziare immediatamente con la camera più importante, partite con una piccola stanza come ad esempio la cucina, il bagno di servizio o lo sgabuzzino. Meglio fare prima un po’ di pratica, d’accordo? Ora che avete cominciato potete proseguire. Cominciate sempre dal soffitto. Potete usare per superfici estese il rullo o la pennellessa. Per evitare la doccia sotto il rullo, ricordatevi passarlo sull’apposita griglia per eliminare gli eccessi di vernice.

Seconda mano. Pensavate di aver terminato? No! Se avete eseguito bene la prima mano, magari dopo un ottimo fissativo, vi manca solo la seconda mano. Spero siate ancora carichi come lo eravate al tour del bricolage. Forza non scoraggiatevi. Ricordate che la fretta ha fatto fare alla gatta i gattini ciechi! Quindi dopo aver atteso diligentemente l’asciugatura della prima mano, potete procedere con la seconda, avendo cura di stenderla perpendicolarmente alla prima.

Ritocchi. Consiglio di utilizzare la carta vetrata a grana fine per eliminare eventuali sbavature o gocce di vernice in rilievo.

Smaltimento. Non gettate mai la vernice avanzata nello scarico dell’acqua o nella spazzatura, ma smaltiteli portandoli nei centri di raccolta specializzata o chiamando la nettezza urbana.

Avete raggiunto questo risultato???? Ricordatevi che mancano ancora le altre stanze ma avete un futuro assicuratoAFFRESCO.jpg!

A. Stanchi?

B. Contenti?

 

Mi auguro che abbiate risposto No alla domanda A e SI alla domanda B. Se al contrario avete risposto SI a tutte le domande, o se dopo aver letto i consigli preferite rinunciare al FAI DA TE, vi invito a selezionare nella sezione Imbianchino del portale www.aggiustoio.it il vostro nuovo professionista di fiducia.

 

Annunci

Pollice Verde VS Zanzare!

 

Tema caldissimo, visto il periodo non vedo parola più appropriata, sono le zanzare. Purtroppo con le bella stagione godersi i propri spazi, siano essi all’aperto come giardini o balconi oppure semplicemente la propria casa con finestre aperte, diventa sempre meno gradevole. Per ovviare a punture, rossori, notti insonne e pruriti oggi proponiamo uno stralcio dell’intervista, solo per voi lettori di Aggiustoio.it, a Pollice Verde, un super eroe in grado di aiutarvi nella lotta contro mosche e zanzare.

4448382404_ec4cdaf0a7.jpg

Aggiustoio: “Buongiorno Pollice Verde, dove passerai le tue vacanze?  (Domanda rompi ghiaccio )

Pollice Verde: “Penso di trascorre molto tempo in mezzo alle foreste, magari qualche giorno al mare ma devo potare!

Aggiustoio: “Voleva dire valutare?”

Pollice Verde: “Si scusi, deformazione professionale “

Aggiustoio: “Ci può rivelare i suoi segreti per passare molto tempo in mezzo alla natura senza avere mosche che ronzano nelle orecchie e segni sulla pelle?”

Pollice Verde: “Svelare i miei super poteri…mmm….pollice-verde 5… dovete sapere che ogni volta che trascorro del tempo nella natura prima di tutto preparo queste piante, sono un rimedio fantastico. Faccio però una distinzione, le piante da giardino  e quelle per l’interno e balconi;

All’esterno sicuramente non deve mai mancare la Citronella, pianta considerata il rimedio più potente in assoluto. Oltre ad avere un ottima efficacia dona un tocco di esotismo al vostro giardino. Poi la Lavanda è un’altra pianta molto utile, bella e profumata che vi ripara dalla zanzare, scegliete il genere “lavandin”, è la specie più profumata in assoluto. Infine l’Eucalipto meno potente delle prime due citate ma sicuramente dà il suo contributo. Mi raccomando però la cura perché è una pianta che raggiunge alte metrature.  Ultima, ma non meno importante per un efficacia più ampia, la Calendula, capace di allontanare gli insetti in genere e anche parassiti qualora venga seminata in prossimità di cespugli.

Non tutti sanno, forse per scaramanzia, che è meglio trovare un Trifoglio rispetto al quadrifoglio, un’altra pianta in grado di proteggerci dalla zanzare, c’è una variante a fiori rossi molto bella. Dimenticavo il Nasturzio, nome assai complicato da ricordare ma che con le sue incantevoli fioriture coloratissime è un ottimo repellente sempre contro mosche e zanzare.

Indoor una  pianta poco conosciuta ma dai grandi poteri è la Catambra, tra i giardinieri  è ritenuta l’antizanzare per eccellenza. Pensate che è una pianta coperta da brevetto Europeo. 

catambra

Ora vi faccio io una domanda, vi siete mai chiesti perché in chiesa le zanzare non entrano???Non saranno mica tutte atee o di altre religioni?

Aggiustoio: “In realtà non ci ho mai fatto caso, come mai Pollice verde?”

Pollice verde: “Un aiuto formidabile – direi quasi divino – arriva dall Incenso, lo classifico come top in assoluto per la difesa dalle zanzare. Piantatelo sui vostri balconi e avrete uno schermo che farà concorrenza alla Samsung!!!

Signori e signore devo scappare, mi aspetta una scalata sull’edera rampicante! Grazie per avermi ospitato!”

Aggiustoio: “Grazie a te di averci regalato questi preziosi consigli, probabilmente Johnson non sarà così contenta, ma noi avremo i nostri rimedi naturali!

Per chi non avesse i super poteri come Pollice verde , per cui piantare non è proprio il suo mestiere o semplicemente preferite affidarvi a persone esperte ( siamo dell’idea ad ognuno il suo ), chiedete un preventivo gratuito, singolo o multiplo su http://www.aggiustoio.it e i migliori professionisti trasformeranno la vostra  e/o il vostro giardino nella nuova barriera fiorellina!!!

Aggiustiamo la Banda Bassotti

Siamo in estate, prossimi alle vacanze, ogni spesa fatta prima potrebbe essere fuori budget…ma non è sempre così! Daltronde si sa, prevenire è meglio che curare.

Lasciare la nostra casa, regno di ricordi e oggetti a noi cari, nella possibilità che un ladruncolo qualsiasi possa entrarvi e portare via qualsiasi cosa.. .è peggio delle unghie sulla lavagna!!! sarebbe bello non preoccuparsene ma purtroppo dobbiamo farlo per prevenire qualsiasi tentativo di intrusione.

Oggi affronteremo, visto il periodo degli Europei, la famosa partita guardie contro ladri,     vediamo insieme la formazione:

benji

In porta Nebbiogeno, sistema indicato direttamente dalle forze dell’ordine come il più efficace in assoluto. In caso di rigore  SICUREZZA garantita!

In difesa dispositivi con tecnologia dual Band, ossia una tecnologia a doppia banda che, qualora i ladri provassero a mettere la prima in FUORIGIOCO , subentrerebbe la seconda a protezione.

Un centrocampo fitto composto da:

  • – dispositivi con animal sense, riduce al minimo i falsi simulazioneallarmi e le simulazioni!
  • -un buon vicinato, fulcro  che aiuta la prevenzione in caso di assenza prolungata!
  • -detrazioni fiscali, ancora possibile detrarre il 50% della spesa in 10 anni, insomma una  carriera lungimirante!

Attacco ad una sola punta: il professionista giusto per una corretta installazione dell’antifurto.

Allenatore: Aggiustoio

In panchina sempre a disposizione: una buone dose di fortuna che serve sempre, per vincere qualsiasi tipo di partita!

E bene si, un allarme innovativo e ben installato che sfrutti a pieno le potenzialità del sistema permette di difendere casa vostra da moltissimi attacchi, purtroppo i ladri tendono ad aggiornarsi tanto come le nuove tecnologie per cui avere sistemi innovativi e ancora poco conosciuti alla delinquenza fa si che il tempo a loro disposizione sia troppo poco per provarci.L’80% delle intrusioni dura in media pochi minuti, ritrovare la tranquillità nella propria casa molto di più.

Giocate anche voi questa partita, richiedete un preventivo su Aggiustoio.it e vi accompagnerà nella scelta del professionista migliore per mettere i ladri in rete!!!